Camera di Commercio di Genova | Home Page


Primo Piano

Segnalazione danni alle attività produttive

La Camera di Commercio ricorda agli operatori colpiti dagli eventi atmosferici di questi giorni che il Modello E per la segnalazione dei danni causati alle attività produttive da eventi calamitosi o catastrofici riconosciuti dalla Regione Liguria deve essere trasmesso alla Camera di Commercio di Genova (via Garibaldi 4) entro 30 giorni dall'evento.

Ulteriori informazioni sono reperibili direttamente sul sito della Regione Liguria.

 

UNA FINESTRA SULL'ECONOMIA

UNA FINESTRA SULL'ECONOMIA

focuStudi

focuStudi

registroimprese.it

registroimprese.it

fattura elettronica

fattura elettronica

QUALITA' GENOVESE GARANTITA

QUALITA' GENOVESE GARANTITA

ATECO

ATECO

Servizio di conciliazione

Servizio di conciliazione

Imprese storiche 2014

Imprese storiche 2014

News

Avviso alle imprese fornitrici dell'ente camerale

Si informano le imprese fornitrici della Camera di Commercio di Genova che, in applicazione a quanto previsto dall'Art. 42 del D.L. n. 66/2014, convertito in Legge 23 giugno 2014, n. 89 dal 1° Luglio 2014 l'Amministrazione Camerale ha adottato il Registro Unico delle Fatture nel quale, entro 10 giorni dal ricevimento, sono registrate le fatture e le richieste di pagamento equipollenti.
Invitiamo pertanto le imprese fornitrici ad adeguare il proprio sistema di fatturazione alle nuove normative che regolano i rapporti economici con le pubbliche amministrazioni e stabiliscono le caratteristiche e le informazioni che devono presentare le fatture.
L'adeguamento delle fatture alle condizioni previste dal Registro Unico delle Fatture è condizione fondamentale per garantire il rispetto della scadenza dei pagamenti da parte delle pubbliche amministrazioni.
Per garantire il rispetto della scadenza dei pagamenti nonché la corretta tenuta del predetto registro, le fatture, oltre a riportare nell'intestazione la denominazione "Camera di Commercio di Genova", fermo restando le indicazioni previste dall'art. 21 del DPR n.633/72, devono altresì riportare le seguenti informazioni:

  • Numero e data della Delibera della Giunta Camerale o  della determinazione di affidamento o del buono d'ordine;
  • Scadenza del pagamento;
  • IBAN del conto dedicato (anche non in via esclusiva);
  • Codice identificato di gara (CIG), come comunicato dall'Amministrazione in sede di affidamento del lavoro, servizio o della fornitura.
  • Codice unico di progetto (CUP), come comunicato dall'Amministrazione in sede di affidamento del lavoro, servizio o della fornitura.

Si coglie l'occasione per avvisare che dal 31 marzo 2015 le pubbliche amministrazioni potranno ricevere solo fatture in formato elettronico. L'ufficio di Ragioneria della Camera è a disposizione per ogni informazione.

Orario estivo degli uffici della Camera di Commercio

Dal 14 luglio al 5 settembre 2014 gli uffici della Camera di Commercio di Genova effettuano l'orario estivo: 8/14, dal lunedì al venerdì.

Restano invariati gli orari di sportello: 8.30/11.45

Il servizio informazioni telefoniche del Registro Imprese è attivo dalle 12 alle 13, dal lunedì al venerdì.

Al di fuori di questi orari è attivo il call center nazionale per il Registro Imprese 199505550, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 17, a pagamento.

Agosto in città: l'elenco delle aperture

E' disponibile l'elenco dei pubblici esercizi, dei negozi di alimentari e degli stabilimenti balneari che resteranno aperti durante il mese di agosto a Genova. I dati sono stati raccolti grazie alla collaborazione di Ascom e Confesercenti Genova e saranno divulgati anche tramite il sito di accoglienza turistica VisitGenoa, e presso gli Uffici di Informazione e Accoglienza Turistica della città.
Elenco

Fino al 5 e all’11 settembre: bandi ISICT e ISSUGE per studenti eccellenti nell’ICT

ISSUGE (Istituto di studi superiori dell’Università di Genova) e ISICT (Istituto superiore di studi in tecnologie dell’informazione e della comunicazione) offrono 10 borse di studio da 3.000 euro l’anno agli studenti che si iscrivono al primo anno di vari corsi di laurea, triennali e magistrali, nel settore ICT della Scuola Politecnica e della Scuola di Scienze MFN dell’Università di Genova.
Il bando è pubblicato sui siti www.isict.it e www.studenti.unige.it/issuge.
Il termine per la presentazione delle domande è il 5 settembre per le lauree magistrali e l’11 settembre per le lauree triennali.
Locandina

Bando voucher diagnosi e check-up energetici per MPMI: graduatoria

E' stata pubblicata sull'albo on-line della Camera di Commercio di Genova  la Graduatoria delle aziende ammesse al contributo previsto dal Bando  per voucher destinati alla realizzazione di diagnosi  e check-up energetici.

Gli atti resteranno pubblicati  fino al 1 settembre 2014, e successivamente saranno visionabili sul sito alla pagina dedicata

Entro il 31 ottobre certificazione crediti della Pubblica Amministrazione

Le imprese creditrici della pubblica amministrazione possono richiedere la certificazione del credito, che consente di beneficiare della garanzia dello Stato,  attraverso la piattaforma per la certificazione dei crediti. La richiesta è gratuita e può  essere presentata in qualsiasi momento.
Per i crediti maturati al 31 dicembre 2013 il termine  di presentazione dell'istanza di certificazione  è al momento stabilito al 31 ottobre 2014. (art. 22 comma 7 bis lettera a) D.L. 24/6/2014 n. 91, convertito in Legge 11 agosto 2014, n. 116.
Per i necessari approfondimenti è possibile consultare il Vademecum per la certificazione dei crediti o rivolgersi al servizio Provveditorato della Camera di Commercio di Genova all'indirizzo provveditorato@ge.camcom.it.

Entro il 30 settembre: le domande per partecipare a SmartCup Liguria

Per partecipare alla  business plan competition regionale  SMARTcup Liguria 2014, è possibile  presentare domanda  fino al 30 settembre 2014  con le modalità indicate sul sito.

In caso di difficoltà  nell'elaborazione del piano di impresa  collegato al progetto e  del business plan è previsto un servizio di supporto curato da FILSE.

Maggiori informazioni

3 ottobre: scade il termine per le domande di ammissione all’esame di mediatore marittimo

Scade il 3 ottobre 2014 il termine per la presentazione delle domande di ammissione all’esame di mediatore marittimo.
La partecipazione è riservata ai residenti nelle province di Genova, Milano, Piacenza, Pavia, Sondrio, Varese, Novara, Vercelli, Como, Biella, Lecco, Verbano Cusio Ossola, Lodi , Monza Brianza che siano in possesso dei requisiti previsti dalla legge.
Maggiori informazioni

Bando Azione 1.2.4 “Ingegneria Finanziaria” Fondo capitale di rischio

Fino al 30 giugno 2015 è attivo il nuovo Fondo di Capitale di Rischio di cui alla linea di attività 1.2.4 "Ingegneria Finanziaria" nell'ambito dell'Asse 1 del Por Fesr 2007-2013 competitività regionale e occupazione.
Possono accedere al Fondo solo le PMI costituite in forma di società di capitale o società di persone che intendono trasformarsi in società di capitale o aspiranti imprenditori che intendono costituirsi in società di capitale.
Finalità del Fondo: contribuire al miglioramento dell'efficienza del mercato dei capitali e favorire lo sviluppo del capitale di rischio per le operazioni di start up capital e di expansion capital nelle PMI operanti sul territorio ligure, mediante il co-investimento diretto, insieme a terzi investitori privati che siano indipendenti rispetto alle imprese (co-investitori), in strumenti finanziari prevalentemente di equity.
Le domande dovranno essere compilate on-line con firma digitale tramite il sito di Ligurcapital (www.ligurcapital.it). 
Riferimenti: Settore Sviluppo Economico e Settore Innovazione - Camera di Commercio di Genova  
Tel.: 010 2704.463 - 223 - 389

Fino al 31 dicembre 2016: Finanziamenti nuova Sabatini – Beni strumentali

Con il decreto-legge Del Fare (art.2 d.l. n. 69/2013) è stato istituito un nuovo strumento agevolativo finalizzato ad accrescere la competitività del sistema produttivo del Paese e migliorare l'accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese, mediante la costituzione presso la Cassa Depositi e Prestiti di un plafond di 2,5 miliardi di euro che le banche e gli intermediari finanziari aderenti alla convenzione potranno utilizzare per concedere fino al 31 dicembre 2016, finanziamenti alle Pmi.
Lo strumento è rivolto alle PMI operanti in tutti i settori produttivi, inclusi agricoltura e pesca, che realizzano investimenti (anche mediante operazioni di leasing finanziario) in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché investimenti in hardware, software e tecnologie digitali.
I finanziamenti agevolati possono avere una durata massima di 5 anni e possono essere accordati per un valore massimo complessivo non superiore a 2 milioni di euro per ciascuna impresa. L'importo minimo è fissato in 20.000 euro.
Le domande di agevolazione dovranno essere compilate in formato elettronico, utilizzando i moduli che saranno disponibili sul sito del MI.S.E. e presentate a partire dal 31 marzo 2014.
Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito del MI.S.E.

Tutte le news