Camera di Commercio di Genova | Energia da fusione ITER


Energia da fusione ITER




ITER (International Thermonuclear Experimental Reactor), è un progetto internazionale di ricerca e sviluppo il cui obiettivo programmatico è "dimostrare la fattibilità scientifico-tecnologica di produzione di energia da fusione per scopi pacifici" e prevede la costruzione di un reattore sperimentale che, grazie alla fusione degli atomi della luce, potrà essere in grado di produrre energia in quantità adeguate alle esigenze del mondo attuale, a costi relativamente bassi e soprattutto a basso tasso di inquinamento.

 

Il termoreattore sperimentale è in corso di costruzione nell'area di Cadarache, vicino a Marsiglia, in Francia.


Sono partner l'Unione Europea (45-50%), la Repubblica popolare cinese (9-10%), l'India (9-10%), il Giappone (9-10%), la Corea (9-10%), la Federazione Russa (9-10%), e gli USA (9-10%).

 
I singoli partner partecipano con risorse proprie alla realizzazione del progetto, del valore complessivo di 10 miliardi di euro, per alcune parti in esclusiva, finanziandole per intero.


Per l'industria presente nell'Unione Europea si prevedono finanziamenti sia per le forniture di componenti ad alta tecnologia, sia per i progetti finalizzati ad accelerare lo sviluppo del sistema "fusione" come fonte di energia pulita e sostenibile, sia per le forniture convenzionali.

 

Possono accedere  alle opportunità di lavoro e di sviluppo tecnologico che il progetto ITER offre tutte le imprese che abbiano le competenze necessarie alla realizzazione dei diversi componenti.
 

Link utili:
www.innovazione.dintec.it/iter/
www.iter.org
fusionforenergy.europa.eu/
www.iterforum.enea.it