Camera di Commercio di Genova | AttivitÓ liberalizzate o trasferite a terzi


AttivitÓ liberalizzate o trasferite a terzi




Alcune delle attività svolte in precedenza dalle Camere di Commercio sono state liberalizzate, negli ultimi anni, con l'obiettivo di aumentare la concorrenza del mercato, migliorare la produttività e l'efficienza del sistema delle imprese e contenere i prezzi di beni e servizi.

Alcuni albi e registri sono stati soppressi, altri sono stati trasferiti ad amministrazioni diverse, centrali o locali, nel quadro del processo generale di semplificazione amministrativa.

Anche se le funzioni elencate in questa sezione del sito non sono più svolte dalla Camera di Commercio, abbiamo ritenuto opportuno riportare in questa sezione alcune indicazioni utili all'utenza.

 

Agenti di assicurazione e broker
Imbottigliatori
Panificatori
Promotori finanziari
Registro esercenti commercio (R.E.C.)
Stimatori e pesatori pubblici

 

 


 

 

Agenti di assicurazione e broker

Con il trasferimento delle attribuzioni in campo assicurativo dal Ministero competente all'Isvap (Istituto Nazionale Vigilanza Assicurazioni Private e d'Interesse Collettivo), le Camere di Commercio non hanno più compiti in materia.
Il D.Lgs. 7 settembre 2005 n. 209, concernente il "Codice delle Assicurazioni private", ha soppresso l'Albo nazionale degli agenti di assicurazione e l'Albo dei mediatori di assicurazione e riassicurazioni.
È stato istituito un unico Registro elettronico denominato "Registro degli intermediari assicurativi e riassicurativi" e sono state dettate nuove norme che riguardano anche la formazione e la tenuta del "Ruolo dei periti assicurativi" per l'accertamento e la stima dei danni alle cose derivanti dalla circolazione, dal furto e dall'incendio dei veicoli a motore e dei natanti.

Per informazioni:
ISVAP - Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo
Via del Quirinale 21
00187 Roma
tel. +39 06 421 331
fax +39 06 4213 3206
www.isvap.it

 

Imbottigliatori

A partire dall' 11 maggio 2010, a seguito dell'entrata in vigore del D.Lgs. 8 aprile 2010 n. 61, recante "Tutela delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche dei vini, in attuazione dell'articolo 15 della legge 7 luglio 2009, n. 88", l'Albo Imbottigliatori è soppresso.
Tale decreto detta anche svariate norme in tema di classificazione delle denominazioni di origine, indicazioni geografiche, protezione comunitaria, disciplinari di produzione, controllo delle DOP e IGP, Consorzi di tutela, disposizioni sulla designazione, presentazione e protezione dei vini a D.O. e a I.G., concorsi enologici e disposizioni sanzionatorie e transitorie.

 

Panificatori

Dal 2006 per aprire un panificio non è più necessario ottenere l'autorizzazione della Camera di Commercio, ma è sufficiente presentare una dichiarazione di inizio attività al Comune competente per territorio.

 

Promotori finanziari

Dal 1° Gennaio 2011 sono cambiati gli uffici di riferimento dell'Albo dei Promotori finanziari e, per i promotori residenti in Liguria, la competenza è stata assegnata alla Sezione II, con sede a Milano.
Pertanto, a partire da quella data, tutte le comunicazioni e le domande di iscrizione e cancellazione devono essere inviate esclusivamente agli uffici di:

Albo dei Promotori finanziari
Sezione II - Viale Lunigiana n. 46 - 20125 Milano

Per contatti e informazioni:
Tel. 02 454006 00 - Fax 02 454006 20
e-mail: sezione.milano@albopf.it
Orario: dal lunedì al venerdi dalle 9 alle 12.30; martedì e giovedì anche dalle 15 alle 16

 

Registro esercenti commercio (R.E.C.)

Il Registro esercenti il commercio (R.E.C.) tenuto dalle Camere di Commercio è stato abolito nel 2006.
Per avviare un'attività di somministrazione di alimenti e bevande o di commercio di generi alimentari occorre documentare al Comune competente territorialmente il possesso dei requisiti personali, morali e professionali.
In assenza del requisito professionale è necessario frequentare un corso abilitante istituito/autorizzato dalla Provincia.

Per informazioni sui corsi contattare:

  • CESCOT, Via Balbi, 38 tel. 010 251551 - 2515576
  • ISCOT, Via Cesarea 8 tel. 010 543405 - 5451442 - 5520245

 

Stimatori e pesatori pubblici

Sono considerati stimatori e pesatori pubblici tutti coloro che personalmente e direttamente esercitano la stima e la pesa pubblica rilasciando al committente idonea certificazione, avente valore probatorio e attestante la misura o quantità del peso riscontrato. Gli stimatori esplicano quindi attività di stima quantitativa.

Il ruolo dei pesatori e stimatori pubblici è stato soppresso in data 14 settembre 2012 in seguito all'entrata in vigore del Dlgs 147/2012.

L'articolo 18 del Dlgs 147/2012 ha modificato l'articolo 80 del decreto legislativo 59/2010, introducendo l'articolo 80-bis, che sopprime i ruoli dei pesatori e stimatori pubblici e abroga le relative norme.

L'attività di pesatore e stimatore pubblico dal 14 settembre 2012 è deregolamentata e pertanto da considerarsi libera.

Normativa di riferimento in vigore fino al 14/09/2012 (data di soppressione del ruolo)
Art. 32,  R.D. 20.9.1934, n. 2011
Decreto interministeriale 11.7.1983
Regolamento-tipo Ruolo stimatori e pesatori pubblici (D.Lgs. 28.2.1984)
D.M. 20.2.1984 - Elenco delle categorie per gli stimatori