Camera di Commercio di Genova | Credito agevolato e garantito per imprese artigiane - Por Fesr 2014-2020 Azione 3.6.1


Credito agevolato e garantito per imprese artigiane - Por Fesr 2014-2020 Azione 3.6.1




La Giunta regionale con delibera  del 23/12/2015,  ha approvato il “Regolamento delle operazioni di credito agevolato e garantito” attuativo dell’azione 3.6.1 del POR FESR 2014-2020 “Potenziamento del sistema delle garanzie pubbliche per l’espansione del credito per le imprese artigiane” .

 

Obiettivo:  una serie di strumenti finanziari a sostegno delle imprese del settore artigiano.

 

Destinatari: imprese artigiane, anche in forma cooperativa o consortile e le imprese iscritte al Registro imprese  a condizione che ottengano l'iscrizione all'Albo entro 12 mesi dalla presentazione della domanda.

La gestione è affidata ad Artigiancassa SpA

 

Agevolazione: Il Regolamento prevede due parti:

 

A - concessione congiunta di contributo per la riduzione del costo della garanzia Confidi e in conto interessi a favore delle imprese artigiane della Liguria.

Il finanziamento massimo ammissibile al contributo interessi, in regime "de minimis", è stabilito in 500.000 euro (60.000 euro per ogni socio, in caso di impresa costituita in forma cooperativa).   

- contributo interessi per le operazioni di credito a favore delle imprese artigiane: pari agli interessi risultanti da un piano di ammortamento sviluppato al tasso del 2%, non superiore al taeg, e nel caso in cui il tasso raggiunga/superi il 2,25% il contributo sarà calcolato al 90% della quota interessi rinveniente da un piano di ammortamento sviluppato al tasso di riferimento

-contributo a riduzione del costo della garanzia Confidi: pari allo 0,50% annuo dell'importo del finanziamento con un massimo di 5 anni;

 

B - operazioni di locazione finanziaria agevolata per la concessione congiunta di contributo per la  riduzione del costo della garanzia Confidi e in conto canoni a favore delle imprese artigiane dell’entroterra o che aderiscono al  marchio Artigiani in Liguria.

Le agevolazioni assicurano, in regime "de minimis":

- contributo in conto canoni operazioni di locazione finanziaria a favore delle imprese artigiane della Liguria: pari agli interessi risultanti da un piano di ammortamento sviluppato al tasso del 2%, non superiore al taeg, e nel caso in cui il tasso raggiunga/superi il 2,25% il contributo sarà calcolato al 90% della quota interessi rinveniente da un piano di ammortamento sviluppato al tasso di riferimento;

- contributo a riduzione del costo della garanzia Confidi: pari allo 0,50% annuo dell’importo del finanziamento con un massimo di 5 anni

 

Il bando è disponibile sul sito della Regione Liguria