Camera di Commercio di Genova | Voucher digitalizzazione 2019


Voucher digitalizzazione 2019




Riparte il bando per usufruire dei i voucher per la digitalizzazione di Impresa 4.0 con lo scopo di far crescere la consapevolezza delle imprese sulle soluzioni offerte dal 4.0 e sostenere la digitalizzazione con interventi concreti.

 

Beneficiari

Le Micro o Piccole o Medie imprese aventi sede legale e/o unità locali produttive in provincia di Genova, Iscritte al Registro delle Imprese, in regola con il pagamento del diritto annuale e quanto indicato all’art 4 del Bando. 

 

Spese ammissibili

Gli interventi dovranno essere riconducibili a:

  1. servizi di consulenza e/o formazione relativi ad una o più tecnologie previste dal Bando (all’art. 2, comma 3). Tali spese devono rappresentare almeno il 50% delle spese ammissibili
  2. acquisto di beni e servizi strumentali, nel limite massimo del 50% delle spese ammissibili, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti

Tutte le spese possono essere sostenute a partire dalla data di pubblicazione della graduatoria. 

 

Entità del contributo

L’investimento minimo complessivo dovrà essere pari ad almeno € 1.000.
L’importo massimo ottenibile non potrà superare l’importo di € 3.000, a cui si può aggiungere :

  • euro 250 per le imprese in possesso del rating di legalità
  • una premialità di ulteriori euro 1.000,00
  1. alle imprese che presentano progetti  su cybersicurezza   

oppure

  1. alle imprese che fanno parte di uno dei circuiti “Artigiani in Liguria”, “Botteghe Storiche” o “Genova Gourmet” 

 

Fornitori 

  • Centri di ricerca e trasferimento tecnologico, Competence center  di cui al Piano Impresa 4.0, Parchi scientifici e tecnologici, Centri per l’innovazione, Tecnopoli, Cluster tecnologici ed altre strutture per il trasferimento tecnologico, accreditati o riconosciuti da normative o atti amministrativi regionali o nazionali
  • Digital Innovation Hub (DIH) ed Ecosistemi Digitali per l’Innovazione (EDI)
  • Incubatori certificati
  • FABLAB
  • Centri di trasferimento tecnologico
  • Start-up innovative
  • ulteriori fornitori a condizione che essi abbiano realizzato nell’ultimo triennio almeno tre attività per servizi di consulenza/formazione nell’ambito delle tecnologie abilitanti (deve fornite autodichiarazione)

Relativamente ai soli servizi di formazione, l’impresa potrà avvalersi anche di agenzie formative accreditate dalle Regioni, Università e Scuole di Alta formazione riconosciute dal MIUR, Istituti Tecnici Superiori. Non sono richiesti requisiti specifici per i soli fornitori di beni e servizi strumentali.

 

Presentazione delle domande

È fortemente consigliata, prima della presentazione della domanda, la compilazione del self assessment (SELFI 4.0) per verificare il proprio grado di maturità digitale e indirizzare al meglio la propria richiesta di voucher tra le tecnologie previste dal Bando.

Le domande  firmate digitalmente, dovranno essere inviate esclusivamente in modalità telematica tramite la piattaforma Web Telemaco - Servizi e-gov - Contributi alle imprese, dalle ore 8:00 del 18/04/2019 alle ore 21.00 del 15/07/2019. È prevista una procedura valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda.

Consulta le istruzioni per l’iscrizione a WebTelemaco e la richiesta di Voucher

ATTENZIONE: per completare la registrazione al sistema WebTelemaco sono necessari fino a 2 giorni lavorativi si consiglia quindi di evitare l’avvio della procedura di registrazione in prossimità della scadenza del bando.

 

Bando e allegati

Bando

Modulo di domanda

Modulo progetto

Procura dell’intermediario abilitato

Modello F23 relativo al versamento dell’imposta di bollo

dichiarazione “de minimis” della controllata e/o controllante dell’impresa richiedente

autodichiarazione ulteriori fornitori

PUNTO IMPRESA DIGITALE

Responsabile: Paola Carbone
Indirizzo: Via Garibaldi, 4 - Piano terra
Telefono: 010 2704 262 – 263 – 264
E-mail: PID@ge.camcom.it
Indirizzo web: http://www.ge.camcom.gov.it///IT/Page/t01/view_html?idp=1667
Orario: Dal luned́ al venerd́ dalle 9 alle 17 (ora di pranzo su appuntamento)