Camera di Commercio di Genova | Imprese di pulizia


Imprese di pulizia




Per svolgere le attività di pulizia e disinfezione non sono più necessari i requisiti professionali, ma solo quelli di onorabilità e di capacità economico-finanziaria. 

Per le attività di disinfestazione, derattizzazione e sanificazione resta confermato l'obbligo di possedere sia i requisiti professionali che quelli di onorabilità e capacità economico-finanziaria (art. 10 comma 3 del D.L. n. 7 del 31/1/07, G.U. n. 26 del 1/2/07convertito con modificazioni in legge 2 aprile 2007, n. 40 (G.U. n. 77 del 2 aprile 2007). 

 

Le imprese artigiane, nonché le persone fisiche che intendono dare vita a un'impresa artigiana, devono rivolgersi all'Albo imprese artigiane.

Le imprese che intendono iniziare l'attività di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione presentano la segnalazione certificata di inizio attività ai sensi dell'art. 19 della legge 241/90, e successive modificazioni, contenente la dichiarazione dei requisiti tecnico professionali previsti per il responsabile tecnico. 
Codificare tale modello con il codice C22.

Entro sessanta giorni la Camera di Commercio verifica la sussistenza dei requisiti medesimi e provvede ad iscrivere l'impresa: il riconoscimento acquisisce quindi validità su tutto il territorio nazionale.

In caso di mancato accoglimento della domanda, è ammesso, entro 30 giorni dalla notifica, il ricorso ai competenti organi regionali.

 

Concessioni governative
Definizione
Requisiti di capacità economico - finanziaria
Requisiti tecnico professionali
Requisiti di capacità tecnica ed organizzativa
Requisiti di onorabilità
Modulistica

 


 

Concessioni governative non più dovute per l'avvio attività soggette a SCIA e verifica dei requisiti

Alleggerimento degli oneri per le imprese

Da oggi non saranno più soggette al pagamento della tassa di concessione governativa le denunce al Registro delle imprese o al Repertorio economico amministrativo (R.E.A.) di avvio di attività soggette alla contestuale presentazione della Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) per

  • installazione di impianti di cui al DM 37/2008
  • autoriparazione
  • pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione, sanificazione
  • facchinaggio
  • commercio all'ingrosso
  • agente e rappresentante di commercio
  • agente di affari in mediazione
  • mediatore marittimo ex “Sezione Ordinaria” del ruolo mediatori marittimi, soppressa dall’art. 75 del D.Lgs. 59/2010
  • spedizioniere

Ogni diversa indicazione eventualmente ancora contenuta nella modulistica corrente e nelle relative istruzioni deve intendersi non più vigente.     

 

Definizione

Per imprese di pulizia si intendono tutte le imprese che svolgono una o più delle seguenti attività: 

  • pulizia: complesso di operazioni atte a rimuovere polveri, materiale non desiderato o sporcizia da superfici, oggetti, ambienti confinati ed aree di pertinenza
  • disinfezione: complesso di operazioni atte a rendere sani determinati ambienti confinati ed aree di pertinenza mediante la distruzione o in attivazione di microrganismi patogeni
  • disinfestazione: complesso di operazioni atte a distruggere piccoli animali, in particolare artropodi, sia perché parassiti, vettori o riserve di agenti infettivi, sia perché molesti e specie vegetali non desiderate
  • derattizzazione: complesso di operazioni atte a determinare la distruzione completa o la riduzione del numero della popolazione dei ratti o dei topi al di sotto di una certa soglia
  • sanificazione: complesso di operazioni atte a rendere sani determinati ambienti mediante pulizia, disinfezione e disinfestazione ovvero mediante il controllo e il miglioramento delle condizioni del microclima per quanto riguarda la temperatura, l'umidità e la ventilazione, ovvero l'illuminazione o il rumore

Le imprese che intendono svolgere un'attività di pulizie compresa in uno o più settori previsti dal comma 1, art. 1 della legge 82/94, devono possedere i requisiti di onorabilità richiesti dall'art. 2 della legge stessa e dall'art. 2 del D.M. 274/97 (requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico-organizzativa). 

 

Requisiti di capacità economico - finanziaria

  • iscrizione all'INPS e all'INAIL di tutti gli addetti, compreso il titolare, i familiari e i soci prestatori d'opera
  • assenza di protesti cambiari, negli ultimi cinque anni, a carico del titolare, dei soci o degli amministratori, salvo riabilitazione ovvero integrale pagamento dei debiti connessi al protesto
  • esistenza di rapporti con il sistema bancario, comprovati tramite dichiarazione attestante la titolarità di fido. Attenzione: la dichiarazione bancaria non dovrà riportare dati sensibili (ABI, CAB, CIN, n.conto, ecc.)

 

Requisiti tecnico professionali

È necessario il possesso di uno dei seguenti requisiti: 

  • diploma universitario o di laurea in materia tecnica attinente all'attività
  • diploma di istruzione secondaria superiore in materia tecnica attinente all'attività
  • attestato di qualifica a carattere tecnico attinente all'attività
  • assolvimento della scuola dell'obbligo (per i nati prima del 1952 è sufficiente aver frequentato cinque anni della scuola elementare) seguito da attività lavorativa a livello di inquadramento qualificato (due anni per pulizia e disinfezione, tre anni per disinfestazione, derattizzazione e sanificazione)

 

Requisiti di capacità tecnica ed organizzativa

I requisiti tecnico-professionali di cui sopra, debbono essere posseduti dal titolare, socio amministratore per le snc, socio accomandatario per le sas, legale rappresentante per le srl, in caso di impresa artigiana, o da altra persona preposta alla gestione tecnica.

 

Requisiti di onorabilità

I seguenti requisiti devono essere posseduti dal titolare dell'impresa individuale, da tutti i soci di snc, dai soci accomandatari di sas, da tutti i componenti l'organo amministrativo di società di capitali, cooperative o consorzi:

  • non aver riportato condanne per reati non colposi a pena detentiva superiore a due anni o per reati contro la fede pubblica o il patrimonio
  • non essere stato interdetto nell'esercizio di una professione o di un'arte o dagli uffici direttivi delle imprese, salva intervenuta riabilitazione
  • non essere stato sottoposto od avere in corso procedura fallimentare
  • non essere stato sottoposto a misure di sicurezza o di prevenzione ai sensi delle norme vigenti od avere in corso procedimenti penali per reati di stampo mafioso
  • non essere stato condannato con sentenza passata in giudicato per il reato di illecita concorrenza con minaccia o violenza
  • non aver contravvenuto alle norme in materia di lavoro, previdenza ed assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali
  • non essere soggetto alle sanzioni amministrative accessorie previste dall' art. 31 del D.Lgs. 507/99

Si fa presente che la casistica sopra citata è puramente esemplificativa. Per maggiori delucidazioni contattare direttamente l'Ufficio.

 

Modulistica

 

IMPRESE DI PULIZIA

Responsabile: Daniele Bagon (settore)
Indirizzo: Piazza de Ferrari 2 - piano loggia
Telefono: 010 2704 316-299-401
Fax: 010 2704 760
E-mail: abilitazioni.speciali@ge.camcom.it
Indirizzo web: http://www.ge.camcom.gov.it///IT/Page/t01/view_html?idp=367
Orario: dal lunedý al venerdý dalle 8.30 alle 11.45