Camera di Commercio di Genova | Invenzioni


Invenzioni




 

 L'invenzione può essere definita come "soluzione di un problema tecnico". Possono costituire oggetto di brevetto le invenzioni nuove che implicano un'attività inventiva e sono atte ad avere un'applicazione industriale.


Requisiti per la brevettazione    
 
Un'invenzione può essere brevettata se possiede i seguenti requisiti:

  • novità: un'invenzione è considerata nuova se non è compresa nello stato della tecnica; lo stato della tecnica è costituito da tutto ciò che è stato reso accessibile al pubblico nel territorio dello Stato o all'estero prima della data del deposito della domanda di brevetto, mediante una descrizione scritta od orale, una utilizzazione o un qualsiasi altro mezzo (ovvero non è presente all'interno del patrimonio di conoscenze e del sapere umano); non è esclusa la brevettabilità di una sostanza o di una composizione di sostanze già compresa nello stato della tecnica, purché in funzione di una nuova utilizzazione; la novità inoltre non difetta qualora l'invenzione sia stata divulgata all'interno di esposizioni ufficiali o ufficialmente riconosciute ai sensi della convenzione concernente le esposizioni internazionali firmata a Parigi il 22.11.1928, e successive modificazioni (per ulteriori informazioni sulle divulgazioni non opponibili consultare l'art. 47 del Codice della proprietà industriale)
  • attività inventiva: un'invenzione è considerata come implicante un'attività inventiva se, per una persona esperta del ramo, non risulta in modo evidente dallo stato della tecnica
  • industrialità: un'invenzione è suscettibile di applicazione industriale se il suo oggetto può essere fabbricato o utilizzato in qualsiasi genere di industria, compresa quella agricola
  • liceità: l'attuazione dell'invenzione non deve essere contraria all'ordine pubblico o al buon costume

 

Non sono considerate come invenzioni:

  • le scoperte, le teorie scientifiche e i metodi matematici
  • i piani, i principi ed i metodi per attività intellettuali, per gioco o per attività commerciale ed i programmi di elaboratore
  • le presentazioni di informazioni
  • i metodi per il trattamento chirurgico o terapeutico del corpo umano o animale e i metodi di diagnosi applicati al corpo umano o animale. Questa disposizione non si applica ai prodotti, in particolare alle sostanze o alle miscele di sostanze, per l'attuazione di uno dei metodi nominati
  • le razze animali ed i procedimenti essenzialmente biologici per l'ottenimento delle stesse: Sono invece ammessi i procedimenti che richiedono l'utilizzo di attività artificiali, come ad esempio l'ingegneria genetica e i procedimenti microbiologici ed i prodotti ottenuti mediante tali procedimenti.
  • le topografie di prodotti a semiconduttori e le nuove varietà vegetali che possono però essere depositate e registrate seguendo le apposite disposizioni.
 
 

MARCHI E BREVETTI

Responsabile: Paola Carbone (settore)
Indirizzo: Piazza De Ferrari 2 - 4° piano
Telefono: 010 2704 417-219
Fax: 010 2704 700
E-mail: marchibrevetti@ge.camcom.it
Indirizzo web: http://www.ge.camcom.gov.it///IT/Page/t01/view_html?idp=267
Orario: dal luned́ al venerd́ dalle 9 alle 12