Camera di Commercio di Genova | Conciliazione nelle tintolavanderie


Conciliazione nelle tintolavanderie




Il settore delle tintolavanderie è caratterizzato da una notevole conflittualità che coinvolge clienti e aziende su questioni attinenti danneggiamento capi, termini per i reclami, mancato ritiro dei capi presso la lavanderia, ritardi nella consegna o smarrimento degli stessi.

La convenzione per la fornitura di servizi di tinto lavanderia tra le associazioni di difesa dei consumatori e le associazioni delle imprese di tintolavanderia della provincia di Genova stabilisce norme di comportamento condivise cui la lavanderia ed il cliente si impegnano ad attenersi nei loro rapporti.

In caso di controversia l'accordo prevede, prima di avviare il procedimento di conciliazione così come disciplinato dal regolamento, la possibilità di una soluzione amichevole e gratuita alla presenza dei rappresentanti dei consumatori e delle aziende artigiane.

Qualora il tentativo abbia esito negativo, le Parti potranno esperire un tentativo di conciliazione presso la Camera di conciliazione della Camera di commercio di Genova. Le spese di conciliazione sono pari a 20,00 euro per ciascuna parte qualora la controversia abbia un valore inferiore a 500,00 euro; rimane in vigore la tabella allegata al regolamento di mediazione per controversie di valore superiore a 500,00 euro.

 

CAMERA CONCILIAZIONE

Responsabile: Roberto Raffaele Addamo (settore)
Indirizzo: Via Garibaldi 4 - piano ammezzato
Telefono: 010 2704 245-373-374
Fax: 010 2704 700
E-mail: conciliazioni.genova@ge.camcom.it
Indirizzo web: http://www.ge.camcom.gov.it///IT/Page/t01/view_html?idp=530
Orario: dal luned́ al venerd́ dalle 8.30 alle 11.45