Camera di Commercio di Genova | Novita'


News - 10 gennaio Odone sul jobs act: Registro Imprese Ŕ garanzia trasparenza

La bozza di Jobs Act sottoposta al pubblico dibattito prevede, fra l'altro, la proposta di eliminare l'obbligo di iscrizione al Registro Imprese. A questo proposito, il presidente Paolo Odone ha dichiarato oggi ad Adnkronos/Labitalia:
"Eliminare l'obbligo d'iscrizione alle Camere di commercio vuol dire privare il mercato di una banca dati, come quella del Registro imprese, che e' certezza, trasparenza e garanzia di informazione uguale per tutti. Un patrimonio di grandissimo valore e gestito interamente per via telematica, considerato un modello in molti paesi europei". Cosi' Paolo Odone, presidente della Camera di commercio di Genova, commenta con Labitalia la proposta Renzi contenuta nel Jobs Act di eliminare l' obbligo di iscrizione alle Camere di commercio.
"Le Camere di commercio, poi, sono all' avanguardia della pubblica amministrazione italiana - avverte - per competenza, specializzazione e contenimento di costi:á niente a che fare con le corporazioni ne' con gli enti inutili e gli sprechi della politica. Le Camere non costano allo Stato perche' sono interamente finanziate dalle imprese, anzi mandano ogni anno a Roma i risparmi realizzati grazie ai tagli imposti a livello centrale. Credo ci sia bisogno di piu' informazione sul ruolo delle Camere di commercio e del Registro imprese:á siamo pronti al confronto sia a livello locale sia a livello nazionale".