Seconda missione PNRR "Rivoluzione Verde e Transizione Ecologica"

La Missione 2 intende supportare un profondo cambiamento per realizzare la transizione verde, ecologica e inclusiva del Paese, favorendo l’economia circolare, lo sviluppo di fonti di energia rinnovabile e un'agricoltura più sostenibile.

Bandi e misure attivi

Progetti di ricerca nel settore dell’idrogeno

pnrr.png

L’avviso pubblico con una dotazione di 30 milioni di Euro, (di cui il 40% rivolto a progetti da realizzarsi nelle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia), è rivolto alle imprese che esercitano attività dirette alla produzione di beni e/o di servizi, anche congiuntamente tra loro o con organismi di ricerca, per la realizzazione di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale in riferimento alle seguenti tematiche:

a) produzione di idrogeno clean e green;

b) tecnologie innovative per lo stoccaggio e il trasporto dell'idrogeno e la sua trasformazione in derivati ed e-fuels;

c) celle a combustibile per applicazioni stazionarie e di mobilità;

d) sistemi intelligenti di gestione integrata per migliorare la resilienza e l'affidabilità delle infrastrutture intelligenti basate sull’idrogeno.

I progetti congiunti devono essere realizzati mediante il ricorso allo strumento del contratto di rete o ad altre forme contrattuali di collaborazione, quali, a titolo esemplificativo, il consorzio e l'accordo di partenariato. Il contratto di rete o le altre forme contrattuali di collaborazione devono configurare una concreta collaborazione che sia stabile e coerente rispetto all’articolazione delle attività, espressamente finalizzata alla realizzazione del progetto proposto.

I progetti devono prevedere spese e costi ammissibili non inferiori a euro 2.000.000,00 e non superiori a euro 4.000.000,00 ed essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di agevolazioni.

Le agevolazioni sono concesse, nella forma del contributo alla spesa, per una percentuale nominale dei costi e delle spese ammissibili articolata come segue:

  1. 50 % dei costi e delle spese ammissibili per la ricerca industriale. Le intensità sono maggiorate, fino a un'intensità massima complessiva dell'80%:
    1. di 10 (dieci) punti percentuali per le medie imprese
    2. di 20 (venti) punti percentuali per le piccole imprese, ivi comprese le microimprese. Di tali maggiorazioni potrà beneficiare solo la quota parte di costi ammissibili sostenuti dalle singole piccole e medie imprese e non l’intero progetto
  2. 25 % dei costi e delle spese ammissibili per lo sviluppo sperimentale.

Le domande di agevolazione, completa della documentazione indicata nell’Avviso, devono essere presentate dall’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) del soggetto proponente all’indirizzo PEC rsh2B@pec.mite.gov.it dalle ore 10.00 del 24/03/2022 alle ore 10.00 del 09/05/2022.

Azioni sul documento

pubblicato il 25/02/2022 ultima modifica 24/03/2022