MUD- Modello unico di dichiarazione ambientale

Il Modello Unico di Dichiarazione Ambientale (MUD) è una comunicazione che enti ed imprese devono presentare annualmente, nella quale indicare la quantità e la tipologia di rifiuti che hanno prodotto e/o gestito nel corso dell’anno precedente.

 

 

Il MUD 2021, approvato con il D.P.C.M. del 23 dicembre 2020 va presentato con le modalità consuete (via telematica o via PEC) entro il 16 giugno 2021.

 

Dai portali sotto indicati è possibile verificare quali sono i soggetti obbligati alla presentazione delle Dichiarazioni nonché dettagli e modalità di compilazione ed invio:

 

Negli stessi portali sono indicate nello specifico le modalità per effettuare i pagamenti. Di seguito una sintesi:

 

  • nella presentazione MUD Telematico il diritto di segreteria ammonta a 10 € e va pagato esclusivamente online attraverso i canali con cui la procedura informatica MUD Telematico mette in comunicazione diretta l'utente.

  • nella presentazione MUD Semplificato il diritto di segreteria ammonta a 15,00 € per ogni Unità Locale dichiarante e va versato esclusivamente utilizzando il servizio pagoPA con la modalità Avviso di Pagamento seguendo le istruzioni riportate sulla piattaforma di compilazione. Sarà cura del dichiarante allegare copia dell'attestato di pagamento al momento dell'invio tramite Pec.

  • nella presentazione MUD Comuni i diritti di segreteria sono pari a 10,00 € in caso di spedizione telematica e pari a 15,00 € in caso di spedizione via PEC utilizzando le modalità di pagamento indicate sopra

   

Si ricorda che il Decreto Legge n. 76 del 16 luglio 2020 recante "Misure urgenti per la semplificazione e l'innovazione digitale", successivamente convertito in Legge n. 120 dell'11 settembre 2020 prevede che dal 28 febbraio 2021 si possa accedere ai siti web della pubblica amministrazione esclusivamente tramite il Sistema pubblico di identità digitale (Spid), la Carta d'identità elettronica (Cie) o la Carta nazionale dei servizi (Cns), fermo restando l'utilizzo delle credenziali già rilasciate fino alla loro naturale scadenza e comunque non oltre il 30 settembre 2021