Flag - Levante ligure

Un supporto alla gestione sostenibile delle attività di pesca e acquacoltura

Il FLAG “GAC Levante Ligure”

FLAG_GAC_logo.pngIl Flag "GAC Levante Ligure" è un raggruppamento di partner sia pubblici sia privati – di cui la Camera di Commercio di Genova è Capofila - che ha come obiettivo generale quello di “favorire la gestione sostenibile delle attività di pesca e acquacoltura incentivando al contempo la competitività e la relativa capacità di generare sviluppo, occupazione e coesione territoriale”.

Sono partner operativi della Camera di Commercio di Genova: Università degli Studi di Genova, Camera di Commercio Riviere di Liguria, Centro Ligure Produttività, Consorzio di gestione dell’Area Marina Protetta del Promontorio di Portofino, Coldiretti Impresa Pesca Genova, Coldiretti Impresa Pesca La Spezia, Confcooperative Federpesca Liguria, Legacoop Liguria Dipartimento Pesca.

Sono partner di supporto: Società Italiana di Nutrizione Umana (SINU),  Assoutenti Liguria, Legambiente Liguria Onlus.

  

  

Contatti Flag Levante Ligure:

Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Genova

Via Garibaldi, 4 – 16124 Genova (GE)

Tel. +39 010 2704514

flaglevanteligure@ge.camcom.it

  

Area di operatività del FLAG Levante Ligure

  

L’ambito territoriale del Flag Levante Ligure è il territorio del Compartimento marittimo di Genova e La Spezia che comprendono i comuni costieri delle province di Genova e La Spezia.

Comuni costieri

In particolare da ponente a levante  sono inclusi i seguenti Comuni costieri: Cogoleto, Arenzano, Genova (sezioni censuarie: Darsena, Boccadasse, Prà-ormeggio Bignone, Nervi, Sestri Ponente-aeroporto), Bogliasco, Pieve Ligure, Sori,  Recco, Camogli,  Portofino, Santa Margherita Ligure, Rapallo, Zoagli, Chiavari, Lavagna, Sestri Levante,  Lerici,  Portovenere, La Spezia (sezioni censuarie: Molo Pagliari, Molo Revel).

Obiettivi del Flag Levante Ligure:

La strategia di sviluppo locale (SSL) prevista dal Piano di Azione (PdA) del Flag Levante Ligure è volta a sostenere lo sviluppo della produzione della filiera ittica del territorio, il mantenimento e la creazione dell’occupazione e a rafforzare il ruolo delle comunità di pescatori nello sviluppo locale e nella Governance delle risorse di pesca locali e delle attività marittime, mediante il raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  • sviluppare le risorse ittiche lungo la fascia costiera del Compartimento Marittimo di Genova e La Spezia;
  • rafforzare il ruolo delle comunità di pescatori nello sviluppo locale e nella Governance delle risorse di pesca locali e delle attività marittime;
  • tutelare le risorse naturali ed ambientali in ambito marino;
  • consentire ai pescatori di diversificare la loro economia, integrandosi con le altre attività economiche presenti.

Le azioni previste nella strategia

Obiettivi

Obiettivi specifici

Azioni

 

 

 

 

 

Obiettivo 1

Promuovere una pesca e un’acquacoltura sostenibile sotto il profilo ambientale, efficiente in termini di risorse, innovativa, competitiva e basata sulle conoscenze

Obiettivo 1.A: Ridurre l’impatto della pesca sull’ambiente marino, tutelare e ripristinare la biodiversità e degli ecosistemi acquatici

 

Azione 1.A.1: Studio di fattibilità per la creazione di economie circolari nella gestione dei rifiuti e scarti provenienti dall'attività di pesca

 

Obiettivo 1.B: Tutelare le specie ittiche e mantenere le tecniche di pesca tipiche della storia e della cultura delle comunità locali di pescatori

Azione 1.B.1: Valutazione dello stato di sfruttamento e creazione di una forma aggregativa per gli operatori della pesca a strascico con particolare riguardo al gambero di profondità

Azione 1.B.2: Valutazione dello stato di sfruttamento e creazione di una forma aggregativa per gli operatori del pesce azzurro

Obiettivo 1C: Sviluppo di formazione professionale e nuove competenze

Azione 1.C.1: Realizzazione di un catalogo formativo (anche online), seminari informativi sulle evoluzioni delle normative della pesca e suoi prodotti, workshop e corsi su pratiche innovative e tecniche di pesca

Obiettivo 1D: rafforzamento della competitività, della redditività e delle condizioni di lavoro delle imprese di pesca, acquacoltura e mitilicoltura

Azione 1.D.1: Protezione della banchina di accosto per lo scarico dei mitili

Azione 1.D.2: Caratterizzazione sperimentale delle acque per l’allevamento di nuove specie in acquacoltura: analisi comparata dell’accrescimento di “Ostrea edulis” e “Crassostrea gigas”

 

Obiettivo 2

Favorire la commercializzazione e la trasformazione dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura

Obiettivo 2.A: miglioramento dell’organizzazione di mercato dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura e promozione degli investimenti nei settori della trasformazione e della commercializzazione

Azione 2.A.1: Trasformazione dei rifiuti o scarti proveniente dall’attività della pesca (Progetto Pilota Economia Circolare)

Obiettivo 2.B: realizzare interventi di informazione e promozione per favorire la commercializzazione

Azione 2.B.1: Attività di promozione volte a favorire la conoscenza del settore pesca e dei suoi prodotti

 

Obiettivo 3

Aumentare l’occupazione e la coesione territoriale

Obiettivo 3.A: favorire la diversificazione delle attività nell’ambito della pesca

 

Azione 3.A.1: Studio di fattibilità e cantierabilità Gabbia Sperimentale SeaLake

Obiettivo 3.B: promozione di una Governance marittima integrata a tutti i livelli e sviluppo di politiche per il bacino mediterraneo

Azione 3.B.1: Collaborazione e creazione di reti tra Flag

La Strategia di Sviluppo Locale prevede lo sviluppo delle azioni in 5 anni (2017/2021).

Approvazione della strategia di sviluppo locale presentata dal Flag Levante Ligure con Delibera della Giunta Regionale N°260 del 27/10/2016, della Regione Liguria.

L’attuazione di strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo (CLLDCommunity Led Local Development) sono finanziate dal FEAMP (Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca) 2014/20.