Titolari di incarichi di collaborazione o consulenza

D.lgs. 33/2013 Art. 15, c. 1 e c. 2 - D.Lgs. 165/2001 Art. 53 c. 14

Consulenti

Anno 2008
Collegamento a file
Anno 2009
Collegamento a file
Anno 2010
Collegamento a file
Anno 2011
Collegamento a file
Anno 2012
Collegamento a file
Anno 2013
Collegamento a file
Anno 2014
Collegamento esterno
Anno 2015
Collegamento esterno
Anno 2016
Collegamento esterno
Anno 2017
Collegamento esterno
Anno 2018
Collegamento esterno
Anno 2019
Collegamento esterno


Collaboratori

Anno 2014
Collegamento esterno
Anno 2015
Collegamento esterno
Anno 2016
Collegamento esterno
Anno 2017
Collegamento esterno
Anno 2018
Collegamento esterno
Anno 2019 
Collegamento  esterno

Anno 2020

Collegamento esterno

Nomine mediatori

Il Servizio di conciliazione della Camera di Commercio di Genova gestisce le procedure di mediazione ai sensi e con gli effetti previsti dal D. Lgs. n. 28/2010 e s.m.i.

Detta normativa prevede che la composizione della controversia tra le parti sia effettuata con l’intervento di un mediatore, soggetto terzo, imparziale e indipendente, che deve essere in possesso dei requisiti, professionali e formativi, prescritti dalla normativa vigente (D. Lgs. n. 28/2010 e s.m.i.; D.M. 180/2010 e s.m.i.) ed essere accreditato presso l’elenco tenuto dal Ministero della Giustizia.

La Camera di Commercio di Genova, nell’esercizio delle suddette funzioni, si avvale di mediatori esperti, in possesso dei requisiti sopraccitati ed iscritti nell’apposito elenco di cui sopra.

La designazione dei mediatori per ciascuna procedura di mediazione è effettuata dal responsabile dell’Organismo (che coincide con il responsabile del Servizio di conciliazione), sulla base delle prescrizioni e dei criteri dettati dalla normativa e dal Regolamento di mediazione vigente. Ricevuto l’atto di nomina, il mediatore deve sottoscrivere un’apposita dichiarazione in cui, contestualmente all’accettazione dell’incarico, dichiara di essere imparziale ed indipendente rispetto alle parti e di non trovarsi in situazione di incompatibilità. Successivamente alla conclusione dell’incarico, con apposita determinazione dirigenziale, viene liquidato il compenso del mediatore, il cui importo varia a seconda del valore e dell’esito della controversia, sulla base di scaglioni prefissati.

Anno 2014
Collegamento esterno
Anno 2015
Collegamento esterno
Anno 2016
Collegamento esterno
Anno 2017
Collegamento esterno
Anno 2018
Collegamento esterno
Anno 2019
Collegamento esterno
Anno 2020
Collegamento esterno