Prima missione PNRR "Digitalizzazione, Innovazione, Competitività, Cultura e Turismo"

La Missione 1 sostiene una "rivoluzione digitale" che modernizzi tutto il Paese per avere: una Pubblica Amministrazione più semplice, un settore produttivo più competitivo e maggiori investimenti in turismo e cultura.

Bandi e misure attive

Architettura e Paesaggio rurale

pnrr.png

Nell'ambito della Missione 1, Componente 3, Misura 2 - “Rigenerazione di piccoli siti culturali, patrimonio culturale, religioso e rurale”, Investimento 2.2 - “Protezione e valorizzazione dell’architettura e del paesaggio rurale” - Regione Liguria ha emanato il bando di gara per sostenere progetti di restauro e valorizzazione del patrimonio architettonico e paesaggistico rurale di proprietà di soggetti privati e del terzo settore, o a vario titolo da questi detenuti, per garantire che tale patrimonio sia preservato e messo a disposizione del pubblico.

Il bando prevede l’erogazione di contributi con il sistema del bando a sportello, per un massimo di € 150.000,00 ad intervento, per complessivi € 15.272.009,68.

Le domande potranno essere presentate attraverso l’applicativo messo a disposizione da Cassa Depositi e Prestiti raggiungibile al link https://portale-paesaggirurali.cdp.it/, a partire dalle ore 12:00 del 30 aprile alle ore 16:59 del 27 maggio 2022.

Transizione 4.0

pnrr.png

Questa misura articolata della Missione 1, Componente 2, punta a sostenere la trasformazione digitale delle imprese, incentivando gli investimenti privati in attività che sostengono la digitalizzazione; consiste in un regime di credito d’imposta e copre le spese da richiedere nelle dichiarazioni dei redditi tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2023. Comprende anche la definizione di codici di credito d’imposta per consentire ai beneficiari di utilizzarli con il modello F24 per:
  • beni strumentali materiali 4.0 (macchine di produzione controllate da sistemi informatici, macchine e sistemi per il controllo di prodotti o processi, e sistemi interattivi); beni strumentali immateriali 4.0 (3D, sistemi di comunicazione intra-fabbrica, intelligenza artificiale e software di apprendimento automatico; sistemi, piattaforme e applicazioni); beni immateriali di investimento standard (software relativo alla gestione aziendale);
  • attività di ricerca, sviluppo e innovazione per l’innovazione verde, digitale e di progettazione;
  • attività di formazione per acquisire o consolidare la conoscenza di tecnologie rilevanti (l'analisi dei big data e dei dati, l'interfaccia uomo-macchina, l'internet delle cose, l'integrazione digitale dei processi aziendali, la sicurezza informatica).

Il nuovo Fondo 394/81 per internazionalizzazione e transizione digitale/ecologica – SIMEST

pnrr.png

Nell'ambito della Missione 1, Componente 2, SIMEST ha attivato tre linee di intervento per una dotazione finanziaria complessiva pari a € 1,2 MLD:

Lo strumento prevede un sistema di finanziamento misto, a tasso agevolato (attualmente pari allo 0,055% annuo) unito a un contributo a fondo perduto pari al 25%, per le imprese che non abbiano una sede operativa nelle Regioni del Mezzogiorno, e del 40% per le altre.
Le domande potranno essere presentate a SIMEST tramite apposito portale a decorrere dalle 09:30 del 28 ottobre 2021 ed entro il 31 maggio 2022, salvo eventuale chiusura anticipata per esaurimento delle risorse.
Sarà possibile pre-caricare il modulo di domanda a partire dal 21 ottobre.

Per saperne di piu scarica le slides del webinar del Webinar del 20 ottobre 2021